APNext: la nuova frontiera della diagnosi precoce dei tumori ginecologici

Utilizzando lo stesso campione prelevato per il pap-test di routine, lo screening del DNA tumorale sul campione cervicale ha la
potenzialità di aumentare le chance di diagnosi precoce dei tumori all’endometrio e all’ovario in donne asintomatiche. Tale screening del
DNA, infatti, può essere utilizzato per l’identificazione di mutazioni somatiche relative a DNA tumorale rilasciato da tessuti oncologici
endometriali o ovarici, oltre che cervicali 

PAPNext è un test progettato per la sorveglianza della popolazione ad alto rischio, quindi particolarmente adatto a (ma non solo):

  • Predisposizione genetica
    Pazienti portatrici note di mutazioni BRCA1 or BRCA2 o di mutazioni
    correlate a sindrome di Lynch.
  • Fattori di rischio
    Pazienti con BMI sopra l’indice di normopeso, con storia familiare, sintomatiche, o con sanguinamenti sospetti.
  • Precedenti screening positivi
    Pazienti con esiti positivi di analisi citologiche cervicali/ ginecologiche precedentemente eseguite.
  • Familiarità
    Pazienti con parenti di primo o secondo grado già affetti da patologia.
  • Diagnosi precoce
    Ogni paziente che desidera eseguire lo screening più approfondito oggi
    disponibile per migliorare le proprie chance di diagnosi precoce.

Ritira la brochure informativa in reception e chiedi al tuo ginecologo il PAPNext durante la visita.